L’ultimo (in ordine di tempo) gioco prodotto da FFG per il brand Star Wars, la scatola è del formato standard-grosso (ovvero è identica a quella di Imperial Assault):

SWR1

Rules Reference e Learn to Play separati, come da nuovo corso (secondo me molto valido, impari sul Learn mentre sul Reference hai tutto in ordine alfabetico, da recuperare in partita a tempo zero), e qui il Learn ha più pagine del Reference. Poi ci sono le plance giocatore, ahimè di “carta”:

SWR2

Due fustelle per i segnalini di cartoncino, poche, e in effetti ci sono solo i personaggi e segnalini vari, notare che i sistemi distrutti sono solo tre, proprio contati dato che uno è per Naboo, uno è per (la luna boscosa di) Endor, e uno è per la vera base ribelle. Poi ci sono le carte, anche qui (relativamente) poche (95 piccole, 83 grandi):

SWR3

Le plance, due, a formarne una bella grande (in totale sono otto quadrati della dimensione della scatola), con zone adatte a contenere comodamente le miniature, dieci dadi e i supporti di plastica per i personaggi:

SWR4

Un sacchetto con le miniature, da separare e montare (quest’ultime sono poche, solo gli Star Destroyer e le Death Star):

SWR5

Le miniature dei ribelli (64), tutto “canon”:

SWR6

Le miniature dell’Impero (89), con ben otto Star Destroyer e due Super Star Destroyer (eh, uno solo sembra che non basti):

SWR7

E infine, una Death Star in costruzione e due completate, pronte ad entrare in funzione:

SWR8