La FFG ha appena pubblicato le regole (e le carte) per aggiungere un automa alla versione più recente del suo Civilization, rendendolo così giocabile anche in solitario; C’è da dire che il meccanismo di questo gioco si presta molto bene ad essere automatizzato, dato che le azioni possibili si riducono alle cinque permesse dalla carte, rendendo l’automa una macchina prevedibile ma inarrestabile (o quasi). Ho preparato una partita dal sapore classico: Egitto (lui) contro Roma (io).

Civilization - A New Dawn

Le regole prevedono una creazione di un “core” con la sua capitale al centro, e da parte mia il piazzamento di tre tessere, che prudentemente opero cercando di tenermi il più possibile alla larga (non so ancora come si comporterà, ma meglio essere previdenti).

Civilization - A New Dawn

  • L’Egitto inizia con un’espansione piazzando due segnalini di controllo; Roma costruisce una città adiacente al Kilimangiaro (casualmente, entrambe le risorse naturali in mappa sono montagne),
  • L’Egitto attacca i barbari, ma viene respinto (6-7), poi si rinforza fortificando i segnalini di controllo; Roma si espande e prende il controllo del Kilimangiario (con la sua risorsa),
  • I barbari si muovono (verso di me); L’Egitto costruisce una meraviglia (l’Armata di Terracotta) e una città (normalmente si può fare solo una o l’altra, quindi l’I.A. ha un notevole vantaggio con quest’azione); Roma commercia con Kabul (una delle due città stato presenti, il vantaggio ottenuto è un discreto bonus in attacco),
  • L’Egitto commercia con Bruxelles (il vantaggio si traduce in bonus nella costruzione delle meraviglie); Roma sviluppa la tecnologia e ottiene la Matematica,
  • I barbari si muovono (e tornano sui loro passi); l’Egitto sviluppa la tecnologia e ottiene Metallurgia; Roma costruisce la terza città (una delle agende prevede cinque città completamente sviluppate),
  • L’Egitto si espande, occupando l’Everest; anche Roma si espande,
  • L’Egitto attacca i barbari e li distrugge agevolmente; Roma si rinforza,
  • L’Egitto costruisce l’Alhambra e consegue la prima agenda (due meraviglie rosse); Roma ottiene il Conio,
  • L’Egitto manda una carovana verso di me (ma non mi raggiunge); invece Roma, forte del Conio, riesce a commerciare con l’Egitto e apre un’ambasciata,
  • I barbari si allontanano; l’Egitto ottiene Matematica e Servizio Civile; Roma costruisce il Pentagono (notevole),
  • L’Egitto e Roma si espandono,
  • L’Egitto attacca e distrugge due barbari; Roma ottiene Nazionalismo e Ricambi,
  • Il barbaro rimasto si riavvicina; L’Egitto costruisce l’Oracolo e la quarta città; Roma continua i commerci con l’Egitto,
  • L’Egitto commercia con Roma e stabilisce confini aperti; Roma costruisce la Valle della Ruhr e consegue la prima agenda (anche qui due meraviglie rosse),

Civilization - A New Dawn

  • Il barbaro si muove; l’Egitto ottiene Nazionalismo; Roma si espande,
  • L’Egitto si espande, sviluppando completamente tre città su quattro; Roma distrugge due barbari (arrivati a questo punto non rappresentano più una minaccia credibile),
  • L’Egitto mi attacca un segnalino controllo (il Kilimagiaro), ma perde (10-13); Roma ottiene Mass Media ed Energia Nucleare (notevole), raggiungendo il 24° punto e conseguendo la seconda agenda,
  • L’Egitto costruisce il Colosso e la quinta città (qui bisogna fare qualcosa); Roma costruisce la quarta città,
  • L’Egitto commercia con Roma; Roma si espande, sviluppando completamente tre città su quattro,
  • L’Egitto ottiene il capitalismo; Roma attacca una città dell’Egitto (usando il notevole contributo di Kabul), e vince (14-12) conquistandola come mia quinta città (e allontanando la sua agenda), poi attacca un segnalino egiziano ma non riuscendo a conquistarlo (8-8),
  • L’Egitto si espande sviluppando completamente la quarta città; Roma commercia con l’Egitto, ricostruendo l’ambasciata,
  • L’Egitto attacca nuovamente il Kilimangiaro, due volte, ma resiste (12-13, 14-14); Roma lancia un attacco nucleare rimuovendo tre controlli e riducendone altre tre (perdendo l’ambasciata),
  • L’Egitto non riesce a costruire una meraviglia dato che non ha città dove metterla, costruisce la quinta città; Roma costruisce la sesta città,
  • L’Egitto commercia con Roma e ricostruisce i confini aperti; Roma si espande, sviluppando completamente cinque città su sei (grazie alla città più a nord, che confina con solo un esagono), conseguendo la terza agenda e vincendo la partita.

Civilization - A New Dawn

A conti fatti anche l’Egitto non era molto distante dalla vittoria, l’I.A. non è riuscita a “leggere” la necessità di attaccarmi una città, ma controllando le carte è stato perché non ha migliorato la carta di combattimento di secondo livello (che puntava alle caselle di controllo, “intestardendosi” sul Kilimagiario, mentre quella di terzo si concentrava sulle città), per cui posso immaginare che utilizzando un livello di difficoltà più elevato (ho provato il primo, dove si parte con le cinque carte al primo livello) mi avrebbe dato ancor più filo da torcere. Ma è stata una partita interessante, chissà se l’automa avrà bisogno di una nuova versione quando uscirà l’espasione, Terra Incognita.